Gioca e Vinci con Betfair

27/06/16

Rai, più che mamma una nonna

Il dopo partita della Rai è veramente scandaloso, poichè inutile e caciarone.

E' stato messo come presentatore Flavio Insinna, ovvero uno che vorrebbe fare l'attore di teatro, ma che in realtà sembra essere un mercante.

Già lo spot non prometteva bene: Insinna, col suo solito fare affannato (ma perché?), prometteva tante cose (ahya, meglio poche e fatte bene, direi) e addirittura "du spaghi". WoW, allora si ride e mi sintonizzo subito sul primo canale!!!

Ma vabbè, è solo uno stupido spot.
Veniamo dunque al programma vero e proprio: c'è lui, c'è una ex calciatrice, ovvero forse la prima figura femminile esperta di calcio, c'è Sacchi fissato con l'organizzazione anzichè col singolo fuoriclasse (ebbasta: senza i fuoriclasse non avrebbe vinto un cavolo!), c'è il saputello Balzaretti che assume le vesti dell'Adani di Mamma Rai (ma non penso che Adani abbia bisogno di presentarsi col ciuffetto biondo, occhiali da vista giganteschi, risvoltino e mocassini senza calzini!), ci sono gli immancabili Tardelli e Zazzaroni, più qualche giornalista di RaiSport che riesce a trovare gloria.
Ah, dimenticavo l'orchestrina con a volte Luisa Corna che canta robe tipo: "Siam piccolini, ma cresceremo".. ma cosa diav..???

Cosa m'è rimasto impresso di alcuni show da me visti?
  • Sacchi coi discorsi di cui sopra
  • Balzaretti coi vestiti di cui sopra e che fa il vice-Adani alla lavagna
  • Katia Serra che non viene mai presa sul serio e che viene pure punzecchiata da Zazzaroni
  • Zazzaroni, ormai con più rughe in ogni dove sul volto che capelli (pare impossibile ma ormai è totalmente bruciato, contento lui), intento a punzecchiare, battibeccare, litigare con quelli di fronte a lui tipo Tardelli
  • Tardelli insopportabile che boffonchia
  • Giornalisti Rai presi a caso tra quelli che ci fanno addormentare durante le partite
  • Gli spaghetti, tenuti come colpo di scena finale per tenerci incollati fino all'1 (ma vaf..)
  • Il nulla
  • Il colore blu dello studio
  • Ah sì, Insinna che urla e dice che dobbiamo tifare con le bandiere e che si collega con l'ennesimo giornalista inutile della Rai collegato dalla Franza
Come si fa ad invitare gente come Tardelli e Sacchi che non hanno più esperienza diretta da tantissimi anni, per sentirsi dire che il merito della Spagna è la mentalità, l'organizzazione che parte dagli Under 15, quando invece le partite te le risolve gente come Iniesta? Lo dico perchè senza Iniesta il gol di Piquè non ci sarebbe stato, tanto per fare un esempio.
E come si fa a mostrare i gol solo dopo "ore e ore" di discussioni inutili?
Se io vedo Sky non mi pare di perdere tempo, ma riesco sempre ad ottenere informazioni utili. Con la Rai no.

Nessun commento: