11/05/16

Favola Foxes e favola Hammers

Come ben saprete il Leicester City guidati da Claudio Ranieri (sir?) ha incredibilmente vinto per la prima volta nella sua centenaria storia, la Premier League inglese!
Si può certamente parlare di "miracolo" perchè guardando la rosa e il passato di questo club, nessuno, tranne pochi fan-atici, avrebbero scommesso 1 sterlina - ma chi l'ha fatto ha incassato migliaia di euro/sterline! - , ma mi preme evidenziare come questa squadra sia stata acquistata poco tempo fa da un magnate thailandese, ricchissimo, e che ha uno stadio di proprietà finanziato dallo sponsor (King Power, Thailandia). Questo club incassa tantissimi soldi, come tutti gli altri della Premier League, grazie ai diritti tv oltre che dal merchandising, e ora ne avrà ancora di più grazie alla vittoria del titolo e alla partecipazione alla prossima Champions League. Con o senza questa vittoria sarebbe comunque più ricco di tantissimi club italiani. Pensate che ora pare voglia acquistare il buon Bolasie, un talento, ma non certo un fuoriclasse, per 50 milioni di sterline. Come ci si può commuovere di fronte a queste cifre?

Un altro miracolo è invece quello del West Ham United.
Questo storico club inglese, ieri sera, ha salutato per sempre il vecchio stadio di Boleyn Ground/Upton Park, lì purtroppo sorgeranno nuove case.. un pezzo di grande storia sportiva e quindi anche umana che scomparirà dagli occhi del presente ma non certo dalla memoria di tutti quanti gli appassionati di calcio, ma anche di sociologia ed urbanistica, essendo questo stadio sorto in un'area popolare oggi alquanto multietnica. Gli Hammers giocheranno dal prossimo agosto all'Olympic Stadium, sempre nell'East Side londinese, inaugurato 4 anni fa per le Olimpiadi di, appunto, Londra 2012.
Ma voi direte, e dov'è questo miracolo? Il miracolo lo troviamo nella partita disputata ieri sera tra West Ham e Manchester United, terminata 3-2. E vabbè, ha vinto. Ma bisogna badare al come! Mancavano ormai pochi minuti al termine, gli Hammers eranno sotto 1-2, poi il pareggio, fantastico stacco di testa di Michael Antonio, coi tifosi festanti che si sarebbero accontentati così e invece no!!! Ecco dunque il gol all'80°, sempre di testa, di Winston Reid (difensore neozelandese/danese a Londra dal 2010 e con all'attivo prima di ieri solo 5 gol) che, quindi, entra nella storia come ultimo marcatore del Boleyn Ground.
Non poteva non finire così, con una vittoria sofferta e spettacolare! Inoltre questa vittoria gli garantirà sicuramente l'accesso all'Europa League, grazie alla presenza dello United nella finale dell'FA Cup (contro il derelitto Crystal Palace).

Vero che l'incontro è stato macchiato da qualche lancio di oggetti, fuori dallo stadio, verso il bus dei Red Devils, ma il clima ad alto tasso alcolico per la giornata di "festa", non poteva che causare qualche problema. Non deve certo farci sentire migliori di loro, dato che anche nel civile Nord, a Torino, i tifosi granata quasi sempre se la prendono col bus della Juventus e qualche anno fa un tifoso della Vecchia Signora aveva rischiato la vita.

Nessun commento: