28/04/16

Tiki-taka o contropiede?

Se fino a poco tempo fa tutti quanti incensavamo il possesso palla in salsa catalana, ora che il Barca arriva da alcune brutte figure e che il Bayern, da tre anni guidato dal maestro del tiki-taka Guardiola, non vince la coppa dalle grandi orecchie ormai da qualche anno, ecco che ora viene lodata una tattica diametralmente opposta, ovvero quella attendista e contropedista di Leicester City e Atletico Madrid, allenati da due ex della Serie A come Ranieri che Simeone.

Il possesso palla può essere sterile? Certo!
I contropiedi sono da squadra femmina? Sarà, ma se sono dinamici, pungenti e cinici, ben vengano.
Alla fine ogni squadra deve plasmarsi non in base alle teorie del mister, guru di turno, ma in base alle caratteristiche dei giocatori, magari di quelli più rappresentativi. E allora se hai Vidal la tua squadra deve essere aggressiva e dinamica, non deve essere leziosa.

Nessun commento: